giovedì 9 luglio 2009

Epson abbandona le cartucce con la nuova EC-01

Facile, conveniente, ecologica. Così Epson sintetizza, con tre aggettivi, la nuova stampante inkjet EC-01, la prima sul mercato a contenere l’inchiostro necessario per circa 8.000 stampe, senza i classici slot per l’alloggiamento delle cartucce.

Una rivoluzione, quella dell’azienda giapponese, mirata a raggiungere l’ambizioso traguardo di ridurre del 90% le emissioni di CO2 generate nei processi produttivi e nel ciclo di vita dei propri dispositivi.

La spesa iniziale richiesta per l’acquisto della EC-01 non è delle più accessibili e ammonta a € 379,01, ma Epson garantisce poi un notevole risparmio durante il suo utilizzo che, ad un ritmo normale, dovrebbe esaurire l’inchiostro in dotazione dopo circa tre anni.

A quel punto, sarà possibile consegnare l’hardware presso un rivenditore specializzato che provvederà a rigenerarlo e rimetterlo in commercio, ricevendone uno nuovo con un prezzo scontato di € 50,00.

In termini di energia assorbita, la EC-01 consuma solo 26 W in fase di stampa, circa il 90% in meno di qualsiasi laser oggi in commercio.

Dando uno sguardo alle specifiche tecniche, troviamo una risoluzione di 1440×1440 dpi, l’impiego di inchiostri a pigmenti Epson DURABrite Ultra, velocità di stampa di 27 ppm in modalità bozza (sia nero che a colori) e un’autonomia di 8.000 pagine oppure 3.000 fotografie di dimensioni 10×15 cm.

Fonte: onehardware

Visita Sponsor:

Calcio Napoli Web - Il Forum Sul Calcio Napoli

1 commento:

  1. Ho poi anche avuto la stessa stampante, ma devo dire che non ero così felice. Nel frattempo, ho scelto un modello più recente, quello che mi ha convinto non solo tecnicamente ma anche nel prezzo.

    RispondiElimina