giovedì 14 luglio 2011

Hackerano i cartelli autostradali con la password di default

Nessuno cambia mai la password e "Lavori in corso" diventa "Zombie più avanti".
Gli automobilisti che percorrevano l'Interstatale 71/75 che attraversa il Kentucky (USA) si sono imbattuti in un cartello allarmante.

«Zombies ahed» recitava uno di quei pannelli luminosi generalmente piazzata in prossimità dei lavori sulla strada, ossia «Zombie più avanti».

Pare che non sia la prima volta che qualcuno si diverte a modificare i segnali provvisori posti dall'ente che gestisce le strade, cambiandoli in un avvertimento che invita a fare particolare attenzione alla presenza di non-morti.
Il problema nasce dal fatto che generalmente nessuno si prende la briga di cambiare la password di default per cui chiunque passi nelle vicinanze ha pieno accesso al pannello di controllo del segnale.

Inoltre sembra che, quand'anche gli addetti impostino una password personale, sia sufficiente premere una specifica combinazione di tasti per tornare a quella di default: il trucchetto funziona certamente negli Stati Uniti, e resta comunque una bravata potenzialmente pericolosa.

http://www.zeusnews.com/

Nessun commento:

Posta un commento